Scroll to top

Moverim ha recentemente partecipato ad un evento informativo organizzato dalla Commissione europea per presentare le azioni Marie Sklodowska-Curie (MSCA) nell’ambito del nuovo programma quadro Horizon Europe.  
Le azioni MSCA supportano l’eccellenza scientifica e la cooperazione tra paesi, settori e campi di ricerca attraverso progetti per la formazione e la mobilità dei ricercatori. L’evento, rivolto a ricercatori, enti di ricerca, istituti di istruzione superiore e agenzie di finanziamento della ricerca, ha avuto la finalità di presentare il programma MSCA e le regole di partecipazione, incoraggiando ricercatori ed organizzazioni a candidarsi.

MSCA in Horizon Europe: un’introduzione

Il programma MSCA si colloca all’interno del primo pilastro di Horizon Europe, dedicato all’Eccellenza scientifica. Al programma è stato destinato un budget di 6,6 miliardi di euro, con un incremento rispetto ai 6,2 miliardi del precedente Horizon 2020. Rispetto al passato sono state introdotte alcune semplificazioni nel processo di applicazione. Le tipologie di azioni in cui si articola il programma sono le seguenti:
Doctoral Networks (ex Innovative Training Network – ITN);
Staff Exchange (ex Research and Innovation Staff Exchange – RISE);
COFUND;
Postdoctoral Networks (ex Individual Fellowships);
– Azioni Marie Curie e cittadini.

Due aspetti trasversali che accomunano tutte le azioni MSCA sono:
Rafforzamento della parità di genere: in Horizon 2020, il 41% dei ricercatori partecipanti ad un’azione MSCA erano donne. Il programma Marie Curie vuole continuare sostenere la diversità e incoraggiare la parità di genere. A tal fine, saranno garantiti assegni familiari e congedi a lungo termine, inoltre è stata estesa la definizione di famiglia per incoraggiare il pieno accesso a tutti questi benefici.
Miglioramento della collaborazione accademica e non: le azioni MSCA incoraggiano la collaborazione intersettoriale. L’obiettivo è quello di sviluppare le abilità trasversali dei ricercatori per far progredire la loro carriera e le prospettive occupazionali dentro e fuori l’ambito accademico. Questo verrà effettuato attraverso un numero crescente di partecipanti al dottorato industriale e realizzando un periodo di scambio al di fuori del settore accademico con una borsa di 6 mesi dopo il dottorato.
Durante l’evento informativo sono state presentate nel dettaglio le 5 azioni specifiche in cui si articola il programma MSCA.

MSCA Doctoral Networks

Le azioni Doctoral Networks sono  multibeneficiari e permettono di ideare e realizzare programmi di dottorato a sostegno della formazione di una nuova generazione di ricercatori innovativi, creativi e con spirito imprenditoriale. Possono essere supportati due tipi di percorsi dottorali: Dottorati Industriali, che prevedono una stratta collaborazione con il mondo dell’impresa e Dottorati Congiunti, che portano al rilascio di un doppio titolo grado di dottorato. L’attenzione verrà focalizzata sulla ricerca e le skills trasferibili come anche dei piani di sviluppo della carriera.

Le candidature dovranno essere presentare da un consorzio di università, istituti di ricerca, attori del campo dell’impresa e socio-economici. Il network deve essere composto da almeno tre entità legali indipendenti, ognuna stabilita in uno Stato membro diverso o in un paese associato. Il target group a cui si rivolgono i Doctoral Networks è composto da dottorandi che non abbiano ancora ottenuto un titolo di dottorato di ricerca al momento del recruiting.

I programmi di dottorato potranno durare massimo  48 mesi, con borsa di studio dai 3 ai 36 mesi. La mobilità costituisce parte integrante del percorso di ricerca. Il ricercatore non deve aver risieduto o svolto la sua principale attività nel paese di recruiting per più di 12 mesi nei 3 anni immediatamente precedenti la data di recruitment. Per quanto riguarda il Dottorato industriale, il 50% del periodo deve essere trascorso presso un partner non-accademico.

Calls

I progetti presentati nel 2021 che riceveranno un punteggio minore dell’80% non potranno essere ripresentati alla scadenza del 2022. 

MSCA Staff Exchanges

Le azioni Staff Exchanges sono volte ad incoraggiare la mobilità internazionale, intersettoriale e interdisciplinare dello staff. L’obiettivo è migliorare la collaborazione internazionale, il trasferimento di conoscenze tra le organizzazioni partecipanti e la collaborazione tra settori accademico e non accademico.

I proponenti dovranno essere organizzati in consorzi composti da almeno 3 enti legali, di cui almeno due provenienti da uno Stato membro dell’UE o Paese associato. I partner devono garantire un programma comune di ricerca e innovazione per il personale, che accompagnato nel suo percorso di scambio da un membro dello staff dell’organizzazione ospitante.

I progetti proposti dovranno durare 4 anni, con un periodo di scambio per lo staff da 1 a 12 mesi. Una novità rispetto ad Horizon 2020 riguarda il fatto che i distacchi interdisciplinari nello stesso settore saranno possibili in Europa.

Calls:

MSCA COFUND

Le azioni COFUND mirano a supportare programmi di dottorato e fellowship postdoc nuovi o esistenti, co-finanziati a livello regionale, nazionale o internazionale. L’obiettivo è indirizzare la programmazione territoriale, nazionale e internazionale verso l’eccellenza nella formazione, nella mobilità e promuovere la crescita professionale dei ricercatori.

Possono partecipare a queste azioni sia singole entità legali stabilite in uno stato Membro EU o un paese associato ad Horizon Europe, sia consorzi, che dovranno reclutare un minimo di 3 ricercatori. 

Le azioni MSCA COFUND finanzieranno fino ad un massimo di 10 milioni di per beneficiario per call, il contributo europeo coprirà la remunerazione, ma potrà essere usata in maniera più flessibile rispetto al passato. La durata del programma rimane invariata con un massimo di 60 mesi, con una fellowship di almeno 3 mesi e un distacco che dovrà costituire almeno un terzo della durata totale della fellowship. Una novità è rappresentata dall’introduzione del Seal of Excellence per le candidature che riceveranno un punteggio superiore all’85%, ma non riusciranno ad essere finanziate con il budget di Horizon.

Calls:

MSCA Postdoctoral Fellowships

Le Postdoctoral Fellowships sono borse di ricerca individuali che si rivolgono a ricercatori postdoc interessati a realizzare esperienze di mobilità internazionale o intersettoriale, al fine di valorizzare il loro potenziale innovativo e creativo acquisendo nuove conoscenze e lavorando in progetti di ricerca in un contesto europeo o internazionale. Questa azione supporterà la formazione alla ricerca post-dottorato in qualsiasi settore e lo sviluppo di carriera dei ricercatori attraverso due tipologie di Fellowships:

European Postdoctoral Fellowiships: i ricercatori potranno svolgere il progetto di ricerca presso un ente europeo con sede in uno Stato membro o associato al programma Horizon Europe, per un periodo di 12-24 mesi. Le borse sono aperte ai ricercatori che si spostano verso un paese in cui non siano stati per più di 12 mesi negli ultimi 36 mesi.

Global Postdoctoral Fellowships: i ricercatori dovranno acquisire nuove conoscenze e competenze attraverso un progetto di ricerca che prevede un periodo da 12 a 24 mesi presso un ente di eccellenza extra-europeo, più un periodo di rientro di 12 mesi in Europa, al fine di trasferire e consolidare le competenze acquisite. Il ricercatore non deve essere stato per più di 12 mesi negli ultimi 36 mesi nel paese extra-europeo dell’ente ospitante la prima fase del progetto.

Una novità rispetto Horizon 2020 è rappresentata dal fatto che al momento della data di scadenza per la presentazione delle proposte, i ricercatori devono essere in possesso di un diploma di dottorato e non avere più di 8 anni di esperienza nella ricerca a tempo pieno, a partire dell’ottenimento del loro PhD.

Calls:

Nel 2022, restrizioni ad una nuova submission si applicheranno per le candidature che riceveranno un punteggio inferiore al 70%.

MSCA and Citizens

MSCA and Citizens è un’azione di coordinamento e supporto (CSA) per portare la ricerca e i ricercatori più vicini al vasto pubblico, attraverso l’organizzazione della Europe Researchers’ Night. Questo è un evento Europeo pubblico e mediatico per la promozione delle carriere da ricercatori, in particolare per i giovani e i loro familiari.

Le proposte possono essere presentate da una o più entità legali situate in uno degli Stati membri o paese associato al programma Horizon Europe. Il contributo europeo è stimato tra 50-150 mila € per ogni edizione annuale della Europen Researchers’ Night. La call per il 2022 coprirà le due edizioni successive (2022-23)  e i candidati sono incoraggiati a inviare le proposte in entrambe le edizioni.

Ulteriori info

Comments are closed.