Scroll to top

Dal 28 giugno al 9 luglio, Moverim ha partecipato agli Info days di Horizon Europe, organizzati dalla Commissione europea, che hanno illustrato le attività promosse dal programma framework Horizon Europe, i 6 Cluster e le relative tematiche e call. Il Cluster 1 è il risultato di una stretta collaborazione tra la DG Ricerca e Innovazione (DG R&I) e la DG Salute e Sicurezza Alimentare (DG SANTE).

Introduzione

La rapidità con cui la pandemia di Covid 19 si è diffusa ha messo in evidenza una serie di debolezze strutturali specifiche dell’Europa: sono emersi i limiti dei nostri sistemi sanitari e delle nostre catene di approvvigionamento, così come la mancanza di investimenti nella gestione delle crisi e nella preparazione e quindi la necessità di meccanismi più efficaci per gestire le minacce sanitarie transfrontaliere.

Il Cluster 1, dedicato alla ricerca in ambito sanitario, è una delle sei aree di azione individuate all’interno del secondo pilastro di Horizon Europe: “Sfide globali e Competitività industriale europea”. Il suddetto cluster si articola in sei Destinazioni:
– Staying healthy in a rapidly changing society;
– Living and working in a health-promoting environment;
– Tackling diseases and reducing disease burden;
– Ensuring access to innovative, sustainable and high-quality health care;
– Unlocking the full potential of new tools, technologies and digital solutions for a healthy society;
– Maintaining an innovative, sustainable and globally competitive health related industry.
L’obiettivo è quello di individuare modalità e strumenti nuovi per mantenere le persone in salute, prevenire le malattie, sviluppare diagnosi migliori e terapie più efficaci, utilizzando approcci di medicina personalizzata per migliorare l’assistenza sanitaria e il benessere, e adottando tecnologie sanitarie innovative, come quelle digitali.

Budget

Il Programma Horizon Europe ha stanziato per il Cluster 1 “Salute” un budget complessivo di 8,2 miliardi di € per il periodo 2021-2027. Il relativo programma di lavoro 2021-2022 prevede un budget di circa 1,75 miliardi €, distribuito tra i diversi topic delle Destinazioni che compongono il Cluster:

Destinazione 1. Staying healthy in a rapidly changing society

I topic che rientrano in questa Destinazione sono volti a definire un percorso credibile per rimanere in salute in una società in rapido cambiamento, attraverso:
– Stili di vita, comportamenti e diete più sane, che consentano di mantenere più a lungo una vita sana, indipendente e attiva con un carico di malattia ridotto, anche in età avanzata o in altre fasi vulnerabili della vita.
– Ambienti più sani e migliori politiche sanitarie, basate sull’evidenza scientifica, che contribuiscano alla fiducia dei cittadini negli interventi sanitari e nella autorità sanitarie, anche mediante una migliore alfabetizzazione sanitaria.
– Maggiore impegno e adesione da parte dei cittadini a strategie efficaci per la promozione della salute, la prevenzione e il trattamento delle malattie (compresi maggiori tassi di vaccinazione e sicurezza dei pazienti).

Destinazione 2. Living and working in a health-promoting environment

L’obiettivo è contribuire a vivere e lavorare in un ambiente favorevole alla salute e sostenibile, grazie ad azioni finalizzate a proteggere e promuovere la salute ed il benessere dei cittadini, prevenendo altresì morti premature, malattie e disuguaglianze legate all’inquinamento e al degrado ambientale. Tutto questo grazie a:
– Una maggiore consapevolezza dei determinanti ambientali, occupazionali, sociali ed economici della salute da parte dei decisori politici e dei regolatori così come da parte dei cittadini.
– Una migliore comprensione dei determinanti a monte delle malattie ( ad esempio legati alle scelte nella produzione di energia, alle pratiche agricole, alla produzione industriale, alla pianificazione dell’uso del territorio, all’ambiente e all’edilizia) e una loro drastica riduzione entro il 2030.
– Ambienti di vita e di lavoro nelle città e nelle regioni europee più sani, sicuri, resistenti e sostenibili.

Destinazione 3. Tackling diseases and reducing disease burden

I topic di questa Destinazione mirano ad una gestione efficace delle malattie, nonché allo sviluppo e all’integrazione di metodi diagnostici e terapeutici innovativi, di approcci di medicina personalizzata e di soluzioni digitali. Gli impatti auspicati riguardano:
– Una migliore comprensione e trattamento delle malattie, tecnologie sanitarie più efficaci e innovative, una migliore capacità e preparazione per gestire le epidemie e a una maggiore sicurezza dei pazienti.
– Un trattamento delle malattie efficace, efficiente in termini di costi e accessibile ai pazienti, compresi quelli affetti da malattie rare.
– Un rafforzamento delle competenze dei sistemi sanitari in materia di ricerca e innovazione, delle capacità umane e del know-how per combattere le malattie trasmissibili e non trasmissibili e per rispondere alle emergenze sanitarie, anche attraverso la cooperazione internazionale.
– Una riduzione della minaccia sanitaria delle epidemie e della resistenza antimicrobica, oltre ad una maggiore consapevolezza e coinvolgimento di pazienti e cittadini nel prendere e modellare le decisioni per la propria salute.

Destinazione 4. Ensuring access to innovative, sustainable and high-quality health care

I topic di questa Destinazione si propongono di delineare un percorso credibile per garantire l’accesso a un’assistenza sanitaria innovativa, sostenibile e di alta qualità, grazie allo sviluppo e all’adozione di soluzioni sicure, economiche e incentrate sulle persone:
– Migliori meccanismi di governance dei servizi e dei sistemi di assistenza sanitaria e sociale, che siano più efficienti, accessibili, resilienti e sostenibili, sia a livello fiscale che ambientale. Che siano inoltre centrati sulle persone e che incorporino le innovazioni tecnologiche necessarie a soddisfare le esigenze della salute pubblica, la sicurezza dei pazienti e la qualità dei servizi.
– Fornitori di assistenza sanitaria formati e competenti nel fronteggiare le future esigenze di sistemi sanitari modernizzati, trasformati digitalmente e dotati di strumenti innovativi, tecnologie e soluzioni digitali per l’assistenza sanitaria.
– Un migliore accesso ai servizi di assistenza sanitaria per i cittadini, che sono aiutati a svolgere un ruolo chiave nella gestione della propria assistenza sanitaria.

Destinazione 5. Unlocking the full potential of new tools, technologies and digital solutions for a healthy society

Questa Destinazione si pone l’obiettivo di sbloccare il pieno potenziale di nuovi strumenti, tecnologie e soluzioni digitali per una società sana e di garantirne un uso diffuso ed efficace. Questo attraverso:
– Lo sviluppo, la consegna, l’integrazione e la distribuzione inclusiva, sicura ed etica di questi strumenti nelle politiche sanitarie e nei sistemi di assistenza sanitaria, con ripercussioni positive sulle capacità di prevenzione, diagnosi, trattamento e monitoraggio delle malattie.
– Il sostegno alla ricerca, all’esperienza e al know-how scientifico e tecnologico dell’Europa, alle sue capacità di innovazione ed il perseguimento di visibilità e leadership in termini di sviluppo delle tecnologie sanitarie, anche attraverso la cooperazione internazionale.

Destinazione 6. Maintaining an innovative, sustainable and globally competitive health related industry

I topic nell’ambito di questa Destinazione si pongono l’obiettivo di contribuire a mantenere un’industria sanitaria innovativa, sostenibile e competitiva a livello mondiale. La Destinazione 6 mira così a:
– Una migliore adozione di tecnologie innovative e innovazioni in genere, che renda l’UE e i suoi Stati membri più resistenti e meno dipendenti dalle importazioni per quanto riguarda l’accesso e la fornitura di tecnologie sanitarie critiche.
– Assicurare la leadership europea nelle tecnologie sanitarie innovative e, di conseguenza, l’autonomia strategica nelle forniture mediche essenziali e nelle tecnologie digitali.

Clicca qui per saperne di più sugli argomenti specifici delle Destinazioni di questo Cluster.

 

Comments are closed.