Scroll to top

SWAFS info day

Il 16 gennaio Moverim ha partecipato all’info day “Science with and for Society 2020 organizzato da SIS.net, network dei punti di contatto nazionali (NCPs) per il programma. Durante la giornata sono state presentate alcune delle opportunità di finanziamento con scadenza nei prossimi mesi, lasciando ampio spazio per il networking tra i partecipanti.

Science with and for Society, sviluppi futuri

Il programma “Science with and for Society” (SWAFS) sostiene attività volte ad avvicinare la scienza ai cittadini, soprattutto nei confronti dei più giovani. Ricercatori, cittadini, policy-makers, imprese, organizzazioni del terzo settore sono chiamati a sviluppare attività congiunte di ricerca e innovazione attorno a 5 tematiche:

1.Accelerazione dei processi di cambiamento istituzionale;
2.Supporto all’uguaglianza di genere;
3.Dimensione territoriale nei partenariati SWAFS;
4.Approfondimento e supporto alla citizen science;
5.Costruire la base di conoscenze per SWAFS.

I progetti sostenuti contribuiranno all’implementazione della “Responsible Research and Innovation” (RRI) attraverso cambiamenti nella governance istituzionale, lo sviluppo di nuove partnerships e il coinvolgimento di ricercatori, policy makers, cittadini e mondo dell’industria.

I responsabili della Commissione europea, intervenuti durante la giornata, hanno ricordato come gli inviti a presentare proposte attualmente aperti rappresentino gli ultimi bandi del programma Horizon 2020. Le attività proprie del programma SWAFS comunque continueranno anche in futuro all’interno del programma Horizon Europe. Attualmente i negoziati tra Parlamento europeo e Consiglio attorno al budget del programma sono in corso, non è dunque ancora noto a quanto ammonterà il budget per il programma SWAFS nel prossimo periodo di programmazione.

Accelerare e catalizzare i processi di cambiamento istituzionale

Il topic Swafs-23-2020 sostiene l’attuazione di cambiamenti istituzionali che promuovano il coinvolgimento dei cittadini e delle loro associazioni nelle attività scientifiche. Questi processi dovranno essere integrati nelle pratiche delle organizzazioni che li mettono in atto, ed essere sostenibili anche una volta terminati i progetti. I risultati dovranno contribuire all’attuazione delle priorità dello spazio europeo di ricerca (ERA) e ad un maggior coinvolgimento degli stakeholders e della società in attività di ricerca e innovazione.

Costruire la dimensione territoriale delle partnership SwafS

Il topic SwafS-14-2020 mira a promuovere lo sviluppo della RRI a livello territoriale, coinvolgendo, se possibile, anche Paesi terzi. Ciò dovrà essere realizzato incoraggiando gli attori sociali a lavorare insieme durante tutto il processo di ricerca e innovazione. In particolare, le autorità locali e regionali dovranno essere parte attiva dei partenariati che si costituiranno, al fine di integrare l’approccio RRI nello sviluppo delle politiche regionali. Lo scopo ultimo è fare sì che tale processo sia in linea con valori, bisogni e aspettative della società.

Esplorare e sostenere la “citizen science

La “citizen science” apporta una serie di benefici a ricercatori, cittadini e policy-makers. Può agire infatti come catalizzatore per sviluppare nuove abilità e competenze scientifiche, fungere da strumento per sensibilizzare giovani e adulti alla scienza, promuovere la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupabilità, nonché supportare i policy-makers nell’adottare decisioni più ampiamente condivise. In questo contesto, verranno sostenuti progetti di ricerca e innovazione che realizzino attività di citizen science (SwafS-27-2020), progetti che indaghino gli aspetti etici legati all’utilizzo di alcune tecnologie e della open science (Swafs-28, Swafs-29 e Swafs-30).

Costruire la conoscenza di base per il SwafS

Il topic SwafS-19-2020 e Swafs-31-2020 finanzieranno progetti di approfondimento delle conoscenze sulla “citizen science”. Le proposte devono identificare incentivi chiave, disincentivi, barriere e elementi che facilitano il coinvolgimento dei cittadini nei processi di ricerca scientifici. Dovranno documentare, sintetizzare e presentare prove sui benefici sociali, democratici, economici e scientifici (e sulle possibili riserve) della citizen science.

Uguaglianza di genere nelle politiche di ricerca e innovazione

Il sostegno all’uguaglianza di genere nelle carriere scientifiche, nel decision-making e nelle attività di ricerca è tra gli obiettivi del programma SWAFS. In questo contesto, i “Piani per l’uguaglianza di genere” (GEP) sono il principale strumento di policy per far progredire l’uguaglianza di genere negli enti di ricerca e nelle università. È attualmente possibile presentare progetti nell’ambito delle due seguenti misure Swafs-25-2020 e Swafs-26-2020.

Ulteriori info

Comments are closed.