Scroll to top

Bruxelles, 25 novembre 2015, l’Agenzia Esecutiva della Ricerca (REA), la Direzione Generale Agricoltura (DG AGRI) e la Direzione Generale Ricerca e Innovazione (DG RTD), hanno presentato le nuove calls di Horizon 2020, per il terzo pilastro “Sfide Sociali” in relazione alla tematica SC2: Sicurezza alimentare, sostenibilità agricola, marittima e delle foreste, bio-economy, per il 2016-2017. La giornata informativa fa parte di un evento più ampio che si è svolto nell’arco della settimana “SC2 Info Week”, e che includeva un “Workshop sull’approccio multi-actor, e sui networks tematici” tenutosi il 24 novembre 2015, durante il quale sono stati presentati esempi di progetti finanziati nelle due precedenti call.

La giornata informativa è stata suddivisa in due parti:

• in mattinata sono state presentate le 4 calls, “Sicurezza Alimentare Sostenibile” (SFS), “Sviluppo Rurale” (RUR), “Bio-innovazione” (BB), “Crescita Blu”, le priorità e le novità delle nuove calls, il      processo di valutazione, e infine, sono stati forniti consigli pratici sulla redazione di una proposta vincente;
• durante il pomeriggio sono state organizzate tre sessioni tematiche:

o Sicurezza Alimentare,
o Crescita Blu,
o Sviluppo Rurale e Bio- innovazione.

La tematica SC2 per il periodo 2016-2017 ha un budget di circa 877 milioni di euro, di cui 560 milioni di euro sono direttamente dedicati al settore agricolo e forestale. Con queste calls l’Unione Europea lavora allo scopo di migliorare la capacità degli agricoltori di produrre cibo sufficiente e sicuro per tutti, e allo stesso tempo salvaguardare le risorse ambientali, sfruttando la potenziale crescita sostenibile delle aree rurali, marittime e forestali, attraverso nuovi approcci territoriali e nuovi bussiness models, nonché una nuova industrializzazione dell’Europa attraverso le  biotecnologie innovative.

Due punti comuni a molteplici calls sono stati sottolineati ripetutamente per l’importanza che ricoprono come tematiche, ma anche perché sono le novità di queste calls:

• Il multi-actor approach (MAA): esso riguarda ben 38 topics del work programma 2016-2017, per un totale di 371 milioni di euro di finanziamenti, riguardanti settore agricolo, forestale e    alimentazione. I progetti che devono implementare questo approccio per poter ottenere i finanziamenti, devono dimostrare di essere costruiti sulla base delle necessità sollevate degli utilizzatori    (demand-driven), i quali a loro volta devono essere inclusi nella definizione tanto delle problematiche che delle soluzioni.
• i “networks tematici” (TN): questa è una particolare forma di approccio multi-attore, con la finalità di mettere in luce la conoscenza scientifica pregressa, ma non sufficientemente sfruttata fino  ad oggi. Attraverso un approccio “bottom-up”, i TN mettono in luce problematiche direttamente sentite dagli attori che agiscono nei mercati della produzione agricola.

Sicurezza Alimentare Sostenibile (SFS): i topics di questa call sono dedicati ad assicurare sufficiente, cibo sano e sicuro per tutti, salvaguardando le risorse naturali. La grande sfida da affrontare è fornire, entro il 2050, il cibo per 9 miliardi di persone. Questi topics definiscono un approccio innovativo, focalizzato su sistemi produttivi sostenibili da un punto di vista ambientale e climatico. Considerando il carattere globale della sfida, essa include anche azioni di cooperazione internazionale con 52 milioni di euro dedicati alla cooperazione tra Europa, Cina e Africa.

Sviluppo Rurale (RUR): i topics di questa call offrono un finanziamento totale di 128 milioni di euro e sono dedicati alle opportunità di crescita rurale, attraverso un approccio integrato, multi-settoriale che tiene conto delle peculiarità territoriali. Allo stesso tempo, l’ambizione principale è la modernizzazione di politiche di governance, in grado di promuovere e incoraggiare lo sviluppo. Alcuni dei topics inoltre mirano a promuovere l’innovazione attraverso un processo di co-creazione e scambio di conoscenze.

Bio-innovazione (BB): con un investimento totale di 27 millioni di euro, i topics di questa call hanno l’obiettivo di creare un’offerta sostenibile e sicura di bomassa per la produzione di beni e servizi biologici. Inoltre la call supporta il futuro sviluppo di mercati biologici, attraverso la mobilitazione dei relativi stakeholders.

Crescita Blu (BG) : in totale i topics appartenenti a questa call sono finanziati con un budget di 129 milioni di euro. Con questa call la commissione europea intende assicurare un ambiente marino eco sostenibile, ma allo stesso tempo produttivo, nel totale rispetto delle condizioni ambientali. Inoltre l’implementazione di una vasta rete della conoscenza nel settore si dimostra sempre più necessaria per aumentare la ricerca e conoscenza, ma anche per rendere più accessibile la ricerca già fatta.

CALL ACRONIMO DEADLINE FINANZIAMENTO
Sicurezza Alimentare e Sostenibile H2020-SFS-2016-2017 17/02/2016 (1° step)13/09/2016 (2° step)17/02/2016  (per i topic a singolo step) 431 milioni di euro
Sviluppo Rurale H2020-RUR-2016-2017 128 milioni di euro
Bio-innovazione H2020-BB-2016-2017 27 millioni di euro
Crescita Blu H2020-BG-2016-2017 129 milioni di euro

 

Informazioni Supplementari 

Comments are closed.