Scroll to top

Lo strumento “Tecnologie Future e Emergenti” (Future and Emerging Technologies – FET) rientra nel primo pilastro del programma Horizon 2020, dedicato all’Eccellenza Scientifica. Le azioni FET mirano a promuove la ricerca collaborativa e interdisciplinare su idee radicalmente nuove e ad alto rischio, che rinnoveranno le basi per la competitività e la crescita europea e potranno costituire una differenza per la società nel corso delle prossime decadi.

Recentemente l’Agenzia esecutiva per la ricerca (REA) ha organizzato a Bruxelles due giornate informative per presentare le opportunità di finanziamento per le calls FET Open e Fet Proactive, che rientrano nel Programma di Lavoro 2016-2017 dello schema FET.
Durante queste giornate gli esperti della Commissione europea hanno fornito consigli e indicazioni utili agli aspiranti partecipanti. Innanzitutto va considerato che FET finanzia solo la ricerca volta a realizzare cambiamenti radicalmente nuovi e che in questi progetti la visione a lungo termine, la collaborazione, l’ambizione scientifica e la concretezza tecnologica sono aspetti essenziali. Il programma è estremamente competitivo, è essenziale dunque che le proposte siano scritte in maniera eccellente, con la stessa attenzione che solitamente si dedica per la scrittura di una pubblicazione scientifica.

Le call sulle tecnologie emergenti si suddividono in:
FET Open: sostiene la ricerca scientifica e tecnologica di base secondo un approccio bottom-up e non prevede temi predefiniti;
FET Proactive: promuove lo sviluppo di nuove comunità di ricerca in settori e tematiche specifiche;
FET Flagship: iniziative di ricerca su larga scala di scienza-driven che riuniscono gruppi di ricerca eccellenti operativi in varie discipline.

La Call FET Open – Novel ideas for radically new technologies si articola in tre diversi tipi di azione:

FET OPEN Azioni di ricerca e innovazione (RIA): l’obiettivo è sostenere le fasi iniziali della ricerca, necessarie per esplorare possibilità scientifiche e tecnologiche radicalmente nuove, attraverso la collaborazione tra partners europei. Il tipo di ricerca e il campo di applicazione a cui punta FET sono definiti da 6 criteri (FET Gatekeepers), tra i quali rientrano la visione a lungo termine, l’interdisciplinarietà, la novità, l’alto rischio, le scoperte scientificamente e tecnologicamente ambiziose, l’essere fondante – nel senso che possano costituire la base per una nuova linea di tecnologia non attualmente prevista. In FET-OPEN i limiti per la scrittura della proposta progettuale sono molto ristretti: 16 pagine per la parte scientifica, mentre le informazioni aggiuntive della sezione 4 e 5 non sono sottoposte a limiti di lunghezza. Per partecipare, i candidati devono costituire dei consorzi composti da minimo 3 partners, i quali devono essere legalmente stabiliti nell’UE o in un Paese associato ad Horizon 2020. Inoltre, è richiesto un TRL compreso tra 1 e 3 e i progetti generalmente prevedono una durata di lavoro di 3-4 anni.
Le proposte saranno valutate da una giuria di esperti e dovranno ottenere un minimo di 10,5 su 15 punti. Particolare attenzione sarà attribuita all’eccellenza della proposta: il progetto deve ottenere almeno 4 su 5 punti per poter essere valutato e il 60% della valutazione sarà basata esclusivamente su questo criterio. L’eccellenza di una proposta verrà valutata considerando se la visione a lungo termine del progetto viene espressa in modo chiaro e innovativo e se le scoperte che si ottengono sono ambiziose e concrete. Inoltre le ricerche proposte per realizzare il progetto devono essere nuove, non incrementali e plausibili e la metodologia di ricerca seguita deve essere appropriata e sostenibile. Infine, per essere considerata eccellente un’idea progettuale dovrà richiedere la collaborazione di soggetti provenienti da settori disciplinari differenti.

FET OPEN Azioni di coordinamento e di supporto (CSA): l’obiettivo è rendere l’Europa il migliore luogo al mondo in cui realizzare la ricerca collaborativa e l’innovazione sulle FET, in modo da aumentare la competitività e la crescita nell’UE. Per il 2016, le proposte dovranno essere indirizzate verso uno dei seguenti argomenti: comunicazione, scambio, conferenze, incubatore per l’innovazione. Per il topic con scadenza nel 2017, invece, le proposte dovranno identificare le opzioni strategiche, le sfide e le opportunità per una ricerca sempre più interdisciplinare e innovativa (FET Futures) o includere azioni che contribuiscano a rafforzare la ricerca e l’innovazione sulle FET (FET Exchange).
Per quanto riguarda la composizione della proposta, le sessioni da 1 a 3 della parte B devono essere lunghe complessivamente al massimo 50 pagine. Mentre le session 4 e 5 sono libere da ogni restrizione di pagine.
Le proposte dovranno ottenere un punteggio minimo di 3/5 per il criterio di eccellenza e di implementazione e di 3,5/5 per quanto riguarda l’impatto. Eccellenza e impatto della proposta saranno valutati con un peso del 40% ciascuno sulla valutazione totale.

FET OPEN Innovation LaunchPad: l’obiettivo è finanziare attività innovative per concretizzare il potenziale delle idee generate da progetti FET recentemente conclusi o che si stanno ancora svolgendo.
Il 20 aprile 2016 a Bruxelles si è tenuta una giornata informativa, organizzata da REA, per presentare questo topic, che costituisce una novità all’interno del programma di lavoro 2016-2017. La Commissione europea desidera sostenere azioni individuali o collaborative di breve durata (indicativamente attorno ai 18 mesi) indirizzate a fare entrare sul mercato i risultati o i prototipi che hanno origine dai progetti finanziati da FET. L’obiettivo è trasformare l’esito dell’attività di ricerca in un prodotto che abbia un forte impatto economico o sociale. L’impatto atteso da questo tipo di azioni è l’aumento del potenziale innovativo dei progetti FET; la creazione di innovazioni concrete e lo sviluppo di una mentalità imprenditoriale nel mondo della ricerca sulle tecnologie future. Per questo tipo di azioni è consentita la partecipazione da parte un solo soggetto giuridico. Le proposte dovranno ottenere un punteggio minimo di 3/5 per i criteri di eccellenza e di implementazione e di 3,5/5 per quanto riguarda l’impatto.

Topics Budget 2016 Budget 2017 Scadenza
FETOPEN-01-2016-2017: FET-Open research and innovation actions (RIA) 84 milioni di € 110,5 milioni di € 11/05/2016
17/01/2017
27/09/2017
FETOPEN-02-2016: FET-Open Coordination and Support Actions (CSA) 3 milioni di € / 11/05/2016
FETOPEN-03-2017: FET-Open Coordination and Support Actions (CSA) / 1,5 milioni di € 17/01/2017
FETOPEN-04-2016-2017: FET Innovation Launchpad  novità 1,2 milioni di € 1,8 milioni di € 29/09/2017
27/09/2017

La Call FET Proactive – Boosting emerging technologies nel programma di lavoro per il 2016-2017 si suddivide in 3 topics: due si sono chiusi alcune settimane fa, mentre per il terzo sarà possibile presentare candidatura dal 20 settembre 2016 fino al 24 gennaio 2017. Questo topic rientra tra le azioni ERA-NET Cofund e si propone di incoraggiare la crescita di nuovi temi di ricerca e l’organizzazione di comunità corrispondenti nel settore delle FET, in complementarietà e sinergia con le azioni FET finanziate dalla Commissione. Le proposte dovranno essere rivolte a coordinare i programmi nazionali e regionali per la ricerca nell’ambito delle FET attraverso la pubblicazione di un invito a presentare proposte, co-finanziato a livello europeo e sostenuto da diversi enti a livello transnazionale.

Topics Budget 2017 Scadenza
FETPROACT-02-2017: FET ERANET Cofund 5 milioni di € 24/01/2017

La Call FET Proactive – High Performance Computing, infine, ha la finalità di creare un nuovo sistema di elaborazione di dati che sia in grado di produrre rendimenti estremamente elevati. Questa call è complementare ad altre iniziative Horizon 2020 che fanno parte dei programmi di lavoro sulle Research Infrastructures e sulla Leadership in enabling and industrial technologies (LEIT).

Topics Budget 2016 Budget 2017 Scadenza
FETHPC-01-2016: Co-design of HPC systems and applications 41 milioni di € / 27/09/2016
FETHPC-02-2017: Transition to Exascale Computing
/ 40 milioni di € 26/09/2016
FETHPC-03-2017: Exascale HPC ecosystem development / 4 milioni di € 26/09/2016

Ulteriori informazioni:
info day 25/01/2016
info day 20/04/2016

Comments are closed.